Era iscritto alla Facoltà di Ingegneria ma ha mollato tutto per fare il pasticcere: Giovanni parte da Giarre, in provincia di Catania, per riprendere in mano la sua vita e portare a compimento ciò che ha dentro da sempre.

“Pasticciare in cucina mi è sempre piaciuto, fin da ragazzino mi cimentavo con i dolci per sorprendere i miei famigliari. Un giorno mi ritrovai con una grande quantità di mele e per evitare che andassero a male decisi di preparare diverse torte. Apportai anche delle modifiche alle ricette originali e il risultato fu molto positivo, così ebbe inizio la mia crescente curiosità per il mondo della pasticceria”.
Oggi Giovanni ha 27 anni, è soddisfatto di ciò che fa e, cosa più importante, ha un futuro roseo da spendere. Grazie all’esperienza con Dolceria Valmont, ad Anagni, sta esplorando la pasticceria gluten free. “È un mondo stimolante perché ti costringe a ragionare fuori dagli schemi, devi accantonare buona parte di ciò che hai imparato perché gli impasti si comportano in modo diverso, quindi bisogna trovare prodotti non di uso comune per sopperire alle proprietà mancanti del glutine”.
Giovanni sogna di aprire un locale tutto suo ma senza appendere gli abiti da allievo al chiodo. “Voglio continuare a fare corsi perché non si finisce mai di imparare. Da questo punto di vista l’Etoile offre un’ottima formazione”.
Dopo aver frequentato il Lungo Percorso di Pasticceria al Campus Etoile Academy “è stato facile trovare occupazione. Ovviamente la realtà lavorativa è una cosa ben diversa da quella della scuola, non sempre si possono mettere in pratica tutti gli insegnamenti”.
In poco tempo Giovanni ha collezionato importanti esperienze. “Ho avuto sempre riscontri positivi per le mie preparazioni dolciarie ma la soddisfazione più grande è aver realizzato un cornetto da prima colazione, fatto con materie prime di qualità, che resta estremamente morbido per diversi giorni. Questo è stato possibile grazie all’apprendimento teorico e pratico dell’Accademia di Rossano Boscolo. È una bella sensazione sapere che al mattino le persone fanno colazione con il mio cornetto e ne sono appagate”.