Nella vita c’è chi scala gradualmente il successo e chi brucia le tappe: Ettore Cuzzone, ex allievo di Cucina del Campus Etoile Academy, appartiene decisamente a quest’ultima categoria. Oggi, a soli 23 anni, è executive chef di Officina del Mare, ristorante gourmet a Fiumicino.

Nonostante la sua giovane età, Ettore dirige una brigata di sei persone, un compito difficile ma che affronta con entusiasmo e con quel giusto tatto che serve ad ammorbidire le rigide gerarchie delle cucine e creare una squadra affiatata. “Per me siamo tutti uguali, a ognuno dei componenti do modo di mettersi alla prova. Spaziamo dalla cucina gourmet ai piatti di pesce di mare non allevato, mettendo sempre al centro i prodotti stagionali”. Altro recente acquisto dell’Officina del Mare è il pastry chef Aimone Zingarella, altro allievo del Campus Etoile Academy.

Ettore si definisce “affamato di formazione perché nel nostro mestiere non si smette mai d’imparare”. Ed è stato proprio questo sua visione a dare una svolta alla sua carriera. “Quando mi sono iscritto al corso di Cucina dell’Etoile, nel 2015, avevo già un lavoro ma volevo perfezionarmi. Saper fare buoni piatti non è sufficiente, oggi uno chef deve avere un tocco raffinato e solide conoscenze, ed è ciò che la scuola di Rossano Boscolo mi ha dato”.

Dopo aver ottenuto la Qualifica Professionale, Ettore inizia un viaggio che lo ha portato in diversi ristoranti stellati, tra cui quello di Massimiliano Alajmo a Gennaro Esposito (nella foto). “Girare e fare esperienza è il consiglio che do a tutte le giovani leve. Ma c’è un’altra da tenere ben in mente: un cuoco lavora con il cuore e non con la fa fissa dell’orologio, se c’è da fare qualche ora di straordinario non si tira mai indietro. Insomma, con le giuste basi formative bastano una paio di mesi per spiccare il volo a patto di fare qualche piccolo sacrificio”.