Al via la prima edizione del concorso dedicato a Beppino Zocca, storico fondatore del rinomato Ristorante da Beppino di Schio. Sulla scia dei festeggiamenti per i suoi 60 anni di attività, infatti, il Ristorante da Beppino si avvale della collaborazione con Agritour, con l’Associazione Club 3P e del contributo del Comune di Schio per proporre una nuova iniziativa con lo scopo di promuovere la conoscenza delle realtà produttive e agricole del territorio e valorizzare le tipicità nell’ambito culinario e della ristorazione locale.

Un concorso che si rivolge agli istituti alberghieri della zona con l’obiettivo di avvicinare al territorio gli studenti e futuri cuochi, attraverso l‘approfondimento dei prodotti che il contesto locale può offrire e la scoperta della loro versatilità in cucina.

Quattro gli istituti coinvolti: Pia Società San Gaetano Formazione Professionale di Vicenza, la Scuola Alberghiera Engim Veneto di Tonezza, l’Istituto Statale Superiore Mario Rigoni Stern di Asiago e infine l’IPSSAR Pellegrino Artusi di Recoaro Terme. Una squadra di tre studenti per scuola sarà chiamata a presentare due ricette in grado di esaltare e valorizzare uno o più ingredienti tipici del territorio.

A fornire gli ingredienti protagonisti di questo evento saranno le aziende agricole aderenti al circuito Agritour, il progetto creato per tornare a vivere la campagna vicentina tra Vicenza e le Piccole Dolomiti attraverso percorsi su strade secondarie e incontri con le aziende agricole, i loro prodotti e il loro lavoro.

Le ricette verranno presentate durante l’evento (accessibile su invito) del 18 marzo 2018 presso il Ristorante da Beppino e giudicate da una commissione formata da figure di spicco del panorama gastronomico: Rossano Boscolo, fondatore e rettore della Etoile Academy di Tuscania, la cui esperienza nella pasticceria lo ha portato a guidare la Nazionale Italiana negli anni d’oro; Antonio di Lorenzo, che ha guidato per anni la “Pagina del Gusto” del Giornale di Vicenza; Luigi Costa, noto giornalista e gastronomo, autore dell’annuale guida “Venezie a tavola” e coordinatore della “Guida Ristoranti” de L’Espresso per le Tre Venezie; Roberto Agosti, pasticciere dall’esperienza trentennale e ambasciatore di Slow Food, nonché grande sostenitore delle tradizioni e dei prodotti locali; Flavio Strafella, Chef del ristorante “Al Ponte” di Bassano del Grappa con una passione per il cioccolato e una lunga formazione che lo ha portato alla conoscenza profonda dei piatti dolci così come di quelli salati.

La squadra vincitrice si aggiudicherà una cena nel ristorante stellato “Spinechile Resort” dello chef Corrado Fasolato e tutti i partecipanti riceveranno un attestato di partecipazione. Con questa prima edizione del Premio Beppino Zocca si desidera creare un momento di riflessione sulla ricchezza offerta dalle nostre terre e da tutte le attività produttive e agricole che da sempre contribuiscono a questo nostro importante patrimonio di prodotti d’eccellenza.