Una ventata d’aria nuova, una boccata di possibilità. Ecco come descrive l’Etoile Simone Donato, 21 anni e una carriera spianata in Scozia dove è stato da poco assunto dal prestigioso Double Tree By Hilton Hydro Dunblane come commis chef.

Ancora una volta, ascoltando le testimonianze dei nostri ex allievi, l’estero si conferma terreno fertile per le nuove leve perché, diciamolo, i ristoranti internazionali sono “affamati” di cucina italiana e di talenti nostrani. “Per un professionista della cucina – ci racconta – oggi le opportunità  sono innumerevoli grazie agli scenari che apre la globalizzazione ma non bisogna mai  perdere di vista le proprie radici ed è necessario tenersi sempre aggiornati e studiare”.

Come per tanti suoi coetanei, l’avvicinamento di Simone alla cucina non segue una linea retta ma gira intorno a scelte diverse e calibrati ripensamenti. Dapprima s’iscrive all’Università di Reggio Calabria ma quando viene a conoscenza dell’Etoile non esita a interrompere gli studi universitari (oggi ripresi) per dedicarsi anima e corpo alla formazione da cuoco. “La prima volta che ho sentito parlare dell’Etoile è stato in programma televisivo, poi mi sono informato meglio su altri canali e ho realizzato che era giunto il momento di dare concretezza alla mia passione“.

Diventare allievo dell’Etoile è stato per Simone come prendere quel treno su cui aveva tante volte sognato di viaggiare. La sua avventura inizia nel dicembre del 2015.

“In tre mesi ho imparato a condividere il gioco di squadra, la lealtà  dei rapporti, il rispetto del cibo e del posto di lavoro; ho apprezzato lo spirito di sacrificio necessario per lo svolgimento di questo lavoro per il quale  nutro profonda passione. Ho incontrato  persone speciali che mi hanno aiutato e supportato nei momenti  difficili e che ringrazio  di vero cuore”.

Il background tecnico ricevuto dai docenti della scuola gli aprono le porte della prima esperienza di stage convenzionato presso Da Vittorio, 3 stelle Michelin. Ma dopo un’altra importante esperienza lavorativa scatta la voglia di misurarsi con un contesto europeo. “Solo grazie agli insegnamenti e alle capacità sviluppate all’interno dell’accademia Etoile sono riuscito a superare una dura selezione e a essere assunto in Scozia. Davanti a me vedo ottime opportunità di crescita. Sicuramente dovrò rientrare in Italia per laurearmi, un ulteriore passaggio che spero mi aprirà nuovi orizzonti per la mia vita professionale”.